Condizionatore portatile – Caratteristiche di 5 modelli Top

Il climatizzatore portatile è la soluzione ideale per chi vuole non vuole soffrire il caldo durante l’Estate ed ha bisogno di qualcosa in più del normale ventilatore, senza però dover per forza installare un climatizzatore tradizionale, a muro.
Prendiamo ad esempio tutte quelle situazioni in cui installare un condizionatore classico possa essere difficoltoso, come i casi in cui non si viva in una casa indipendente o di proprietà. Il condizionatore portatile, in tutte queste situazioni, è una soluzione pratica ed economica, che non richiede nessun tipo di installazione, che consente di godersi il fresco nei periodi più caldi dell’anno.
Scopri qual è il condizionatore migliore per te

La scelta migliore è tuttavia sempre quella che il cliente fa dopo essersi informato sulle varie caratteristiche del prodotto che si accinge a comprare. E anche nel caso del climatizzatore o condizionatore portatile questa regola ha la sua importanza, soprattutto perchè sul mercato esistono diverse tipologie di climatizzatori.

Quali sono, quindi, la caratteristiche su cui informarsi prima di effettuare un acquisto?
Indicheremo 4 principali punti da tenere in considerazione per l’acquisto di un condizionatore portatile.

1. Prima di tutto, la potenza e la capacità di raffreddamento.
Solitamente indicata con il termine BTU/h (British Termal Unit per ora, ovvero l’indicatore della potenza di riscaldamento e/o di refrigerazione di un climatizzatore o di un condizionatore: più btu riporta la scheda tecnica dell’apparecchio, più superficie si riesce a scaldare o a raffreddare), la capacità di raffreddamento deve essere proporzionale alla grandezza dell’ambiente che vogliamo raffreddare, quindi in base a ciò verrà scelto il condizionatore portatile più adatto alle esigenze.

2. Poi abbiamo il consumo energetico, misurato in Kw, insieme alla Classe energetica
Oggi il consumo di molti condizionatori è in classe A, A+, o A++ (con ad esempio l’inverter, che raffredda l’ambiente e poi cala gradualmente la potenza erogata in modo da mantenere sempre costante la temperatura e diminuire, così, i consumi di elettricità, anche del 30% rispetto ad un normale condizionatore acceso/spento)
Di solito, un condizionatore portatile con una potenza di 8500/9000 Btu consuma circa 900watt. Fanno sempre fede, comunque, le informazioni riportate sul libretto istruzioni del condizionatore/climatizzatore.

3. Tipologia e ingombro.
Il condizionatore può essere monoblocco, in cui sia il compressore che la ventola sono incluse nel in un’unico corpo, oppure il condizionatore a split, dotato di 2 unità, una interna e una esterna, collegate tra loro attraverso 2 piccoli tubi. In questo caso, all’interno andrà il corpo ventola, mentre all’esterno rimarrà il motore/compressore.
Da consigliare sicuramente i condizionatori con pompa di calore, che permettono di invertire il ciclo del freddo, generano il riscaldamento dell’ambiente, e possono in questo modo essere usati anche in Inverno, al posto dei classici termoconvettori o stufette, risparmiando anche sui consumi enrgetici.

4. La Rumorosità.
Una caratteristica da non sottovalutare, anche nei più più moderni condizionatori, è la rumorosità. Perchè poi dovremmo rimanese nella stessa stanza in cui è acceso l’apparecchio e, alla lunga, il rumore può infastidire.
Il rumore si misura in decibel (Db), pertanto meno saranno i DB indicati sulla scheda del prodotto, e meno rumoroso sarà il condizionatore.
Indicativamente, i modelli più silenziosi sono quelli con il compressore esterno, proprio perchè il motore rimane all’esterno della stanza, mentre il corpo principale è all’interno. Alcuni modelli possono raggiungere i 20-25 Db di rumorosità, valore talmente basso da essere paragonato al rumore del respiro umano.

Altro punto da considerare, che è sì una caratteristica, ma che dipende alla fine da tutti gli accessori e caratteristiche dell’oggetto, è il prezzo del condizionatore portatile. E qui non diamo nessun suggerimento, perchè alla fine, quello che conta è la soddisfazione dei clienti, ed ognuno può essere soddisfatto scegliendo il modello di condizionatore che fa più al caso suo.

5 modelli di climatizzatore portatile

CLIMATIZZATORE PORTATILE DAITSU POMPA DI CALORE INVERTER APD12HR 12000 BTU CONDIZIONATORE A by FUJITSU

Caratteristiche: 

  • La vendita comprende climatizzatore e telecomando
  • Distribuzione ed assistenza Italiana, rivenditore autorizzato
  • Emettiamo regolare fattura, per validità garanzia di 2 anni
  • Disponibilità di tutta la gamma prodotti su richiesta

Nuova Da: 329,00 € In Stock
acquista ora

Climatizzatore Portatile Pinguino De’Longhi PAC CN92 Silent (Cucina)

Caratteristiche: 

  • Max potenza: 2,5 kW
  • Refrigerante naturale R290: Questo è un gas naturale puro, che non contiene veleni o sostanze nocive
  • Circolazione dell’aria su 350 m³ / adatto per ambienti fino 85 m³
  • Deumidificazione durante il condizionamento d’aria fino a 20 l / giorno; solo funzione di deumidificazione fino a 32 l / giorno
  • Silent System: livello di rumore molto basso

Nuova Da: 515,23 € In Stock
acquista ora

Argoclima SOFTY PLUS Climatizzatore Portatile, Funzione Riscaldamento, 13000 Btu/h (Strumenti e hardware)

Caratteristiche: 

  • Condizionatore portatile: potenza max.
    13000 btu/h (35°c – 80% u.r.)
  • 4 Modalità di funzionamento: ventilazione, raffrescamento, riscaldamento e deumidificazione
  • Pannello comandi digitale e display a LED e Telecomando “user friendly” con timer digitale programmabile
  • Vaporizzazione automatica della condensa in funzione climatizzazione
    possibilità di scarico continuo condensa in modalità deumidificazione
  • Ventilatore a tre velocità – filtro dell’aria lavabile, facilmente rimovibile, tubo di scarico incluso

Nuova Da: 359,00 € In Stock
acquista ora

I commenti sono chiusi.